Istituiamo la “Giornata della Gratitudine” – appello del Parlamento della Legalità Internazionale

“Mai dimenticare chi ti ama, chi dà gratuitamente la vita per vedere un sorriso, asciugare una lacrima e poi non tutto finisce nel migliore dei modi. No, bisogna incidere una data con i colori del cuore e ricordare chi oggi ci guarda da un pezzo di cielo: ci riferiamo a tutti i sacerdoti, medici, infermieri, uomini delle forze dell’ordine e non solo che il micidiale virus ha stroncato nel pieno di un’azione di fraternità e di solidarietà”. Cosi’ Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco , rispettivamente presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale dalla sede di Presidenza di Monreale, dopo un giro di consultazioni con i vari collaboratori di presidenza e coordinatori culturali regionali, hanno preso carta e penna e indirizzato una lettera a Papa Francesco e al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere a più “cuori e più voci ” di istituire ufficialmente la “Giornata della Gratitudine”. La proposta ha riscontrato ampio consenso dalla Lombardia alla Sicilia: tanti e tante, giornalisti, uomini di governo, esponenti ecclesiali, dirigenti scolastici, docenti, genitori, uomini delle forze dell’ordine, semplici giovani ricchi di sani principi e di intramontabili valori hanno dato il loro consenso affinché questo appello arrivare al Vicario di Cristo e al Primo Cittadino dell Repubblica Italiana. “Si tratta di un segno di amore puro e profondo- dice Nicolò Mannino, Presidente del movimento che va orgoglioso nel dire che il Presidente onorario e’ il Generale di Corpo D’Armata Carmine Lopez, generale Interregionale dell’Italia Sud/Occidentale della Guardia di Finanza uomo di grande fede , professionalità e umanità vera – verso quanti hanno dato tutto di se non solo servizio h24 ma principalmente amore incondizionato, fede a una vocazione e disponibilità nell’ascolto e nell’abbraccio a trecentosessanta gradi .” Una lettera cosi indirizzata al Colle e al Vaticano , inviata senza protocolli e senza pomposità e titoli vari. No, solo un messaggio su carta intestata e parole che vanno diritte al cuore di chi legge . “Sono tanti i sacerdoti, i medici e gli infermieri, gli uomini e le donne delle forze dell’ordine e tanti e tante che Papa Francesco ha definito ‘I Santi della porta accanto’- sottolinea Salvatore Sardisco, vice presidente -Noi non vogliamo dimenticarli ecco perché la grande famiglia del Parlamento della Legalità Internazionale chiede di istituire la “Giornata della Gratitudine” e in quel giorno ogni uomo e ogni donna di “buon senso” possa portare nella cappella del cimitero un fiore e una preghiera per chi ha dato tutto di se senza paura ma solo con grande generosità”. Oltre alla lettera inviata a Papa Francesco e al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stato realizzato (sempre a titolo gratuito) dalla brava Denise- nuova stella nell’immenso cielo della cinematografia- uno spot che richiama il dolore di Papa Francesco e la “Gratitudine” nel non dimenticare e quindi dare una data certa alla “Giornata della Gratitudine”.