Alla festa dell’onestà i bambini donano colore e speranza ai dissuasori

Giunta alla seconda edizione, la Festa dell’onestà a Palermo ha regalato diversi momenti di coinvolgimento e di riflessione, registrando un altissimo numero di visitatori, circa diecimila, che hanno riempito l’antico Cassaro di Palermo.

La giornata del 3 settembre scorso si è caratterizzata per una forte ed attiva presenza e partecipazione di numerosi bambini impegnati in svariate attività: sin dalla mattina una parte di essi ha donato nuova luce ai dissuasori anti terrorismo recentemente installati nelle principali strade del capoluogo siciliano.

Grazie alla supervisione di Igor Scalisi Palminteri e con la collaborazione di Giorgio D’Amato, tanti bimbi hanno trasformato i tanto discussi grigi blocchi di cemento in piccole opere d’arte: il laboratorio ha avuto il suo incipit con un breve briefing.

Dopo aver chiacchierato con i piccoli protagonisti sul significato della Festa dell’onestà e sulla necessità di fare memoria, Igor e Giorgio hanno raccontato una breve biografia del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, al fine di contestualizzare il loro operato e nell’intento di far nascere un’idea figurativa cosciente e consapevole.

E a ben guardare i risultati finali l’operazione, possiamo senza dubbio affermare, che è davvero riuscita: incessantemente per tutto il giorno i giovani pittori, dopo aver tracciato su carta con un pennarello, le bozze e gli schizzi preparatori, si sono cimentati nella pittura vera e propria.

I bozzetti hanno avuto come soggetti il protagonista della giornata, Carlo Alberto Dalla Chiesa, la location, ossia la Cattedrale, e l’immancabile Santa Rosalia, biondissima Santa patrona che è stata affiancata, nel dipinto posto in prossimità dell’ottagono del sole, i Quattro Canti di città, dall’altro Santo protettore e patrono di Palermo, San Benedetto il Moro.

E’ stato particolarmente emozionante vedere le piccole coscienze dei bambini in via di formazione che creavano i disegni sulla carta per poi trasferirli, con i dovuti correttivi relativi a forme, prospettive e proporzioni, sul nudo cemento.

L’effigie di Carlo Alberto Dalla Chiesa domina oggi l’ingresso al Cassaro, quasi assumendo il ruolo di colui che dà il benvenuto a chi si appresti ad entrare in città; alle sue spalle la Santuzza appellata “Santa Rusulia” alla quale chiedere protezione e via fino in fondo incontrando San Benedetto, inserito in un dorato arco ogivale, affiancato ancora una volta a Santa Rosalia, in un simbolico abbraccio mistico tra i due santuari e tra i due monti, Monte Pellegrino e Monte Grifone, riunendo così l’essenza stessa della nostra Conca d’Oro. A far da coro a questa visione, immaginiamo che vi siano le altre quattro sante patrone, Agata, Oliva, Ninfa e Cristina, che dall’alto dei Quattro Canti completavano questa mia immagine aprendo tale percorso al resto della grande città.

A conclusione dell’edizione targata 2017 della Festa dell’onestà la città si caratterizza quindi per una nuova luce e un nuovo colore, quello stesso colore, allegro, spensierato ma al tempo stesso cosciente ed impegnato, che soltanto i bambini potevano donare; piccole opere d’arte capaci di trasformare la rabbia e la paura in allegria e bellezza.

Carlo Guidotti per ReferencePOST (articolo e foto)

 

I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: l'opera terminata (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: l'opera terminata (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: l'opera terminata (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: l'opera terminata (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
L'opera presso i Quattro Canti ormai terminata (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La preparazione dei bozzetti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: Alberto Guidotti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: Igor Scalisi Palminteri (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
Il bozzetto della Cattedrale di Alberto Guidotti (foto di Carlo Gudotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: Alberto Guidotti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori dinanzi la cattedrale: Alberto Guidotti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
Il bozzetto per San Benedetto il Moro di Alberto Guidotti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
Il bozzetto per Santa Rosalia di Alberto Guidotti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
La pittura dei dissuasori ai Quattro Canti (foto di Carlo Guidotti)
I bambini donano colore e speranza ai dissuasori del centro storico di Palermo
Un particolare del'opera presso i Quattro Canti ormai terminata (foto di Carlo Guidotti)