Riusciranno gli atleti del pattinaggio artistico palermitano ad allenarsi in vista delle gare internazionali il primo febbraio a Roma?

Mercoledì 9 novembre, l’assessore al Turismo, Sport e Politiche giovanili del comune di Palermo, Sabrina Figuccia, si è recata al Palazzetto dello Sport e ha dichiarato: “Aprire insieme al capo impianto Sergio Sparacio il cancello dello storico palazzetto dello sport mi ha suscitato tante emozioni: tristezza per le condizioni in cui si trova, ma anche entusiasmo e voglia di continuare a lottare in ogni singolo istante di queste complicate ma bellissime giornate da assessore” e ha continuato: ”Dopo oltre un decennio all’insegna dell’incuria e dell’abbandono, la piena funzionalità dell’impianto di Fondo Patti non sarà certo un traguardo che si possa raggiungere a breve termine, ma finalmente abbiamo un progetto, seppur preliminare, con fondi e risorse finanziarie già stanziate da anni”.

Siamo certi che l’assessore, così come ha promesso agli atleti, agli allenatori e ai familiari degli atleti che si allenano alla pista di pattinaggio del Giardino Inglese, possa avere a cuore – e finora lo ha dimostrato – anche la sorte di questo sport, il pattinaggio artistico, e dei suoi campioni che numerosi hanno raggiunto i gradini più alti del podio in tutte le gare a cui hanno partecipato. Sì, speriamo che quanto ha visto durante l’incontro con genitori, atleti e allenatori la impegnino -lo ha promesso- a farsi carico della loro richiesta di manutenzione dell’impianto che versa in condizioni poco adatte a dei bambini, a dei ragazzi che con passione ma anche con sacrificio personale e delle proprie famiglie, si allenano per portare avanti il nome della città di Palermo in tutte le gare, le manifestazioni sia nazionali che internazionali cui partecipano e sempre con successo. E non sono stati pochi i riconoscimenti che hanno ottenuto in questi anni. Alle condizioni in cui è tenuta la pista, purtoppo pericolosa per la caduta di foglie e quant’altro dagli alberi che la circondano e in parte sovrastano, e alla presenza di topi non graditi neanche al più acceso animalista, si aggiunge la minaccia del trasloco – e non si sa dove – perché anche quest’anno per circa tre mesi, da novembre fino a febbraio, l’impianto sarà affittato alla pista di pattinaggio sul ghiaccio. E dove si alleneranno gli atleti delle società sportive ASD Sporting Centre Mediterraneo e la ASD Starlet Skate, che tanti onori elargiscono con la loro attività alla città di Palermo? L’assessore Figuccia, quando ha incontrato i responsabili delle società che vi operano insieme ai loro atleti e famiglie, ha tenuto a rassicurarli dicendo: “Lo sport non è solo movimento fisico ma è anche una crescita umana che dobbiamo saper trasmettere. A tutti i genitori e i bambini del pattinaggio artistico su rotelle, posso assicurare tassativamente, che non interromperanno gli allenamenti per nessun motivo. Sarà mia premura indire subito un tavolo tecnico con i genitori e allenatori, per migliorare le condizioni del pattinodromo eliminando tutti i pericoli.”

Vogliamo dare fiducia all’assessore Figuccia e, siamo certi, si farà carico di parlare con il sindaco La Galla per trovare una immediata soluzione a questo importante problema, in vista anche del fatto che il primo febbraio al Palasport di Roma si svolgeranno le gare internazionali.

Teresa Di Fresco

Please follow and like us: