Con “Entronautica” e “Ayman” Edizioni Ex Libris fra i vincitori del Premio Navarro 2022: Gino Pantaleone e Maria Sapienza premiati per la saggistica e la narrativa

Si terrà sabato 2 luglio, a Sambuca di Sicilia, il VI Convegno di Studi Navarriani, e in occasione dell’evento saranno consegnati i riconoscimenti letterari della XIII edizione del Premio Internazionale Navarro. L’incontro si svolgerà con un fitto programma culturale dalle 8.30 alle 20.30presso la sede della Banca Sicana di Sambuca di Sicilia in Corso Umberto I, 111.

Fra le opere premiate ben due sono state prodotte dalla casa editrice Edizioni Ex Libris e sono afferenti alle collane di saggistica e di narrativa.

Gli scrittori vincitori sono Gino Pantaleone e Maria Sapienza autori rispettivamente del saggio “Entronautica – Conversazioni sulla poesia” e del romanzo “Ayman – Il bambino ritrovato”.

Due grandi libri che, pur diversi per genere letterario e forma espressiva, danno il senso dell’impegno, della ricerca e della passione per la cultura e per la scrittura, intesa come forma fondamentale di trasmissione del sapere, dei valori della vita e della continua ricerca della verità e dell’essere.

In “Entronautica” Gino Pantaleone intervista grandi poeti contemporanei interrogandoli, e interrogandosi, da poeta egli stesso, sul senso della poesia e della profondità dell’essere, percorrendo un vero e proprio viaggio dentro noi stessi, appunto un percorso di “entro-nautica”, così sottile e impalpabile quanto inverosimilmente grande. I dialoghi e i testi contenuti sono di Franca Alaimo, Maria Attanasio, Anna Maria Bonfiglio, Rossella Cerniglia, Carmelo Fucarino, Aldo Gerbino, Ester Monachino, Guglielmo Peralta, Nicola Romano, Tommaso Romano, Emilio Paolo Taormina, Stefano Vilardo, Lucio Zinna ed Elio Giunta, scomparso proprio il 17 giugno scorso.

Nelle pagine di “Ayman”, la scrittrice Maria Sapienza, tocca temi molto delicati e meritevoli di attenzione e fa immergere, pagina dopo pagina, il lettore nelle vicende di una famiglia siciliana, profondamente inserita nelle città di Palermo e Monreale, protagoniste esse stesse della narrazione. In un romanzo, che a tratti diviene anche un giallo, la follia, la psicologia, la famiglia e l’infanzia, saranno affrontati intrecciandosi saldamente e legati fra loro dal bene della vita, dell’amore e dalla necessità inesauribile del valore dell’inclusione, in qualsiasi forma essa si declini e ci si presenti nel corso della nostra stessa vita. La prefazione è firmata dallo psicologo e psicoterapeuta Gianni Ferraro, l’introduzione è della docente di Lettere Daniela Balsano.

Due libri di successo e complementari fra loro, capaci di consentire, con delicatezza, una doverosa introspezione profonda e di far luce su taluni aspetti sconosciuti della nostra anima e del mondo in cui siamo immersi.

I dettagli dei volumi su http://www.edizioniexlibris.com/…/2019/03/24/entronautica/

e su

http://www.edizioniexlibris.com/2021/09/27/ayman-il-bambino-ritrovato/

Carlo Guidotti