Presentato “I mercoledì della lettura – Bagheria Città che legge” ll calendario di appuntamenti con la lettura

Organizzata sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura, la rassegna è la naturale prosecuzione delle prime edizioni nate all’indomani del riconoscimento di Bagheria che ha ricevuto il titolo “Città che legge”, assegnato dal  Ministero della Cultura per il biennio 2020/2021.
Ma Bagheria lavora da tempo alla promozione dei libri e della lettura anche attraverso dei patti. 
Gli appuntamenti, i relativi autori, le tematiche sono state presentate nel corso della conferenza stampa cui ha partecipato l’assessore alla Cultura Daniele Vella, il vice-presidente dell’associazione “Culturiamo Insieme” Alessandro Bafumo, che ha collaborato, gratuitamente, con l’amministrazione comunale per la stesura di alcuni appuntamenti e l’architetto Maria Giammarresi presidente dell’associazione BC Sicilia Bagheria.

«L’amministrazione sta continuando a puntare sulla presentazione libri per sensibilizzare sempre di più i cittadini alla lettura – dice l’assessore Vella Auspichiamo che l’iniziativa possa essere per  la città, non solo occasione di svago ma anche di approfondimento culturale, visti gli svariati temi trattati». Vella inoltre annuncia che l’interesse verso la rassegna è tale che già si registrano diverse richieste per il calendario primaverile. 
Ecco di seguito i 21 appuntamenti: 

20 ottobre 2021.Mario Grasso Algebra e sigilli
20 ottobre 2021. Mario Grasso Vocabolario Siciliano
27 ottobre 2021.Antonio OrtolevaNon posso salvarmi da solo – Jacon, storia di un partigiano
3 novembre 2021.Simona Zecchi Pasolini, massacro di un poeta 
10 novembre 2021. Calogero PumiliaLa caduta  Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994
17 novembre 2021.Alfonso Lo Cascio 1943, la “Reconquista” dell’Europa
20 novembre 2021.Fabio MartiniControvento La vera storia di Bettino Craxi
1 dicembre 2021. Franco GarufiLa sinistra italiana e il dilemma dei porcospini
15 dicembre 2021.Renata Governali Bolo 
29 dicembre 2021.Nino Rizzo In viaggio a casa mia – Oasi blu l’arte del viaggio
12 gennaio 2021.Francesco PiraFigli delle app 
19 gennaio 2022.Alessandra MigliozziLa scuola non si ferma 
26 gennaio 2022.Raffaella FanelliLa strage continua, la vera storia dell’omicidio Pecorelli
02 febbraio 2022.Francesco CannadoroQuanto mi servivi 
09 febbraio 2022.Marcello AltamuraIl professore dei misteri
16 febbraio 2022.Martino GrassoBagheria fra mostri e viaggiatori
23 febbraio 2022.Mario Cereghino Giovanni Fasanella Rosario PrioreIl libro nero della Repubblica italiana
2 marzo 2022.Claudia CalabresePasolini e la musica, la musica e Pasolini. Correspondances
9 marzo 2022.Ina Modica e AA.VV.Dalla pandemia alla Pangioia
16 marzo 2022.Paolo CucchiarelliUstica e Bologna Attacco all’italia
23 marzo 2022.Stefano AndreottiI diari segreti di Giulio Andreotti Gli anni di Piombo
30 marzo 2022.Natalia ReRegine inside Autodeterminarsi al tempo della rivoluzione green 

Ad entrare nel merito di alcuni volumi anticipandone i contenuti Alessandro Bafumo, che ha presentato i testi proposti dall’associazione “Culturiamo insieme”. Bafumo collaborerà con l’Ente anche attraverso un patto di collaborazione per l’amministrazione condivisa.
A presentare i volumi proposti dall’associazione BC Sicilia, di cui due già presentati n anteprima ieri Maria Giammarresi,  che già si occupa di beni culturali. L’associazione è ideatrice dell’iniziativa “30 libri in 30 giorni”. 
Intervenuti con dei contributi video anche alcuni autori, le giornaliste Simona ZecchiAlessandra Migliozzi, il professore e sociologo Francesco Pira,  e la portavoce dell’associazione Donna Attiva, presieduta da Ina ModicaGiada Adelfio
«Con questa conferenza stampa coordinata dalla responsabile dell’ufficio stampa, ufficio a cui va il mio ringraziamento – conclude l’assessore Vella – abbiamo dato una prima visione dell’iniziativa. Intendiamo coinvolgere le scuole cittadine. L’amministrazione invierà una lettera/invito con allegato il calendario delle presentazioni . Auspichiamo che diventi una buona abitudine per i ragazzi, così come partecipano ai cine forum e vari laboratori».