Vaccinazione sospesa nel settore giustizia. Il comunicato dell’ANM Palermo

La Ges Anm Palermo, facendosi interprete del sentire dei colleghi che, in questi ultimi giorni, hanno ricevuto la somministrazione della prima dose del vaccino secondo il programma già approvato, rivolge un sincero apprezzamento sia per l’impegno della dirigenza degli uffici giudiziari, che ha reso possibile l’avvio della campagna di vaccinazione, sia per l’impeccabile organizzazione della Polizia di Stato, messa in campo presso la Caserma Lungaro.

Esprime, al contempo, sorpresa e rammarico per l’inattesa sospensione dell’avviata campagna di vaccinazione, che nel settore giustizia, per magistrati, personale amministrativo e avvocati, rischia di vanificare, con differenziazioni tanto casuali quanto disfunzionali, lo stesso obiettivo che la campagna correttamente si prefiggeva, ossia la dovuta attenzione a un servizio essenziale che oggi risulta invece escluso dal piano strategico nazionale. Siamo convinti che sia indispensabile un ripensamento da parte delle autorità preposte e che si debba procedere ad un immediato ripristino della campagna di vaccinazione già avviata nell’esclusivo interesse di tutti i cittadini che ogni giorno affollano le aule di giustizia, anche in tempi di pandemia.

La GES Anm Palermo