È morto l’italianista Andrea Battistini, pilastro della critica letteraria e del mondo accademico

Scomparso all’età di 73 anni il celebre italianista e critico letterario Andrea Battistini, autore di diverse centinaia di testi, fra saggi, articoli, recensioni e curatele.
La sua lunga carriera accademica ha lasciato un solco profondo sia nella metodologia dello studio della lingua italiana che nell’approccio ai contenuti della letteratura, sempre fonte e oggetto di approfondito studio.
Con il suo metodo mite e gentile, ma erudito al tempo stesso, ha formato una moltitudine di allievi che oggi piangono la sua scomparsa.
Autore di testi tradotti in tutto il mondo, ha recentemente scritto la prefazione de “Il cielo in due”, ultima raccolta di poesie di Alessio Arena pubblicata da Edizioni Ex Libris.
“Un uomo buono, generoso, creativo e brillante. Andrea Battistini è stato un illustre studioso e, per me, un grande maestro. Estimatore del mio lavoro, mi ha onorato scrivendo la meravigliosa prefazione di uno dei miei libri. Gliene sarò per sempre grato” ha commentato Alessio Arena appena appresa la notizia della morte di Battistini a cui tutti noi siamo grati per l’immenso patrimonio accademico e intellettuale che ci ha consegnato e di cui siamo privilegiati custodi.

In copertina Andrea Battistini durante il LXVI convegno di Studi Romagnoli (fonte https://www.youtube.com/watch?v=tzHljmxkeuY e)