Alessio Arena vince il Premio Internazionale “Costa Normanna” della Fondazione Casa Francia-Italia

Il 20 agosto 2020 il poeta Alessio Arena, già vincitore del Premio Italia Giovane, del Premio Internazionale “Salvatore Quasimodo” e di numerosi altri premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, ha ricevuto il Premio Internazionale “Costa Normanna”, assegnato dalla Fondazione Casa Francia – Italia (Maison France-Italie) presso la Fondazione Mandralisca.

La fondazione Maison France-Italie ha lo scopo di costruire un ponte tra la Francia e l’Italia fondato sull’arte e sulla cultura.

“Sono onorato – ha dichiarato Arena – di ricevere questo riconoscimento da una fondazione che favorisce il dialogo e lo scambio culturale tra due paesi che tanto hanno donato alla letteratura e alla cultura internazionale. Ringrazio ancora vivamente la giuria, gli organizzatori, il Presidente Giuseppe Di Franco e tutti coloro che hanno partecipato.”

Alessio Arena è nato a Palermo il 12 ottobre 1996. Nel 2018 si è laureato in Lettere presso l’Uni- versità degli Studi di Palermo con il massimo dei voti e la lode. Nel 2020, in anticipo di un anno accademico, ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze storiche presso l’Università “La Sapien- za” di Roma con il massimo dei voti e la lode. Dal 2018 conduce «La biblioteca di Babele», rubrica di lingua e cultura italiana trasmessa dalla Radio Nazionale argentina. Dal 2018 è collaboratore del- la sezione «lingua italiana» di Treccani. Dallo stesso anno è Ambasciatore del C. P. per il Club per l’Unesco di Matera attraverso il progetto «Distributori di Poesia». Dal 2019 è cultore di storia del costume presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Dal 2020 è cultore di letteratura e filosofia del teatro, di storia dello spettacolo e di storia del cinema e del video presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale tra cui nel 2016 il I Premio Internazionale «Salvatore Quasimodo», nel 2018 il Premio «Virgilio Gior- dano» e il Premio «Italia Giovane» a Roma e nel 2019 il Premio Internazionale della World Poetry Conference in India. È, inoltre, curatore della collana di poesia contemporanea “Metro” per la casa editrice Edity. Nel 2016 è nominato, per meriti artistici e culturali, Accademico dell’Accademia Col- legio de’ Nobili di Firenze. Ha pubblicato in numerose riviste e antologie poesie e articoli scientifici e divulgativi di argomento letterario, artistico, teatrale, linguistico e storico. Ha pubblicato, fino ad oggi, otto libri, tra cui cinque raccolte di poesie e due saggio. Alcune sue opere sono state tradotte in spagnolo e in arabo. Nel 2014 ha curato la raccolta di poesie scritte da Nino Quaranta, intitolata «Poesie rustiche». Nel 2015 ha pubblicato la raccolta «Discorsi da caffè». Nel 2016 ha pubblicato la raccolta «Cassetti in disordine» (Mohicani Edizioni) e la raccolta «Lettere dal Terzo Millennio» (Mohicani Edizioni). Nel 2017 pubblica la raccolta «Campi aperti» (Edizioni Ex Libris). Nel 2018 pubblica il saggio «Il mondo a ribaltone. Il teatro nel gesto di Dario Fo» (Edizioni Ex Li- bris). Nel 2019 pubblica la raccolta «Il cielo in due» (Edizioni Ex Libris). Nel 2020 pubblica, con Elisa Iacovo, il libro-intervista «L’importante è che non diventi un’abitudine» (Anscarichae Domus). Nello stesso anno pubblica il saggio “Nero accidentale” (Palermo University Press).

In copertina la foto relativa alla premiazione.