Libero Grassi, a 28 anni dal suo vile assassinio il ricordo di Sos Impresa, No Mafia Memorial e Centro Giuseppe Impastato

XXVIII° anniversario della morte di Libero Grassi. A Palermo le iniziative per ricordare il sacrificio dell’imprenditore che non si piegò alla logica del ‘pizzo’ e venne ucciso dalla mafia.

SOS Impresa – Rete per Legalità, giovedì 29 agosto saranno in via Alfieri insieme alle tante associazioni che ricorderanno il XXVIII° anniversario della morte di Libero Grassi. Luigi Cuomo e Pippo Scadurra, che organizzano l’iniziativa, affermano:  «Per noi questa data non è soltanto una mera commemorazione – affermano entrambi – ma l’occasione per rinnovare il nostro impegno. Oggi l’intero movimento antimafia attraversa una fase di grande difficoltà. Anche il movimento antiracket ha la necessità, urgente, di ritrovare strategie, modelli e formule organizzative nuove per continuare a sostenere e rilanciare, in tutto il Paese,  l’impegno antiracket e antiusura. Crediamo sia necessario sviluppare una nuova fase, fatta anche di auto critica, capace di rimettere in gioco il valore e l’importanza dell’associazionismo antiracket, rinnovando anche gli strumenti normativi che necessitano di un profondo ammodernamento».

Da troppo tempo, inoltre, la politica ha smesso di investire nelle strategie di contrasto alle mafie sul terreno del racket e dell’usura. «Anche per questo è nostro compito restituire all’intero movimento antiracket l’autorevolezza e la forza che ha avuto negli anni passati. Proprio oggi – concludono Cuomo e Scandurra – per rispettare e onorare al meglio la memoria del sacrificio di Libero Grassi, cogliamo l’occasione per chiedere al Commissario Nazionale Antiracket e Antiusura, prefetto Annapaola Porzio, di promuovere l’organizzazione di un’iniziativa nazionale capace di definire una nuova analisi e nuove strategie per individuare strumenti e modelli organizzativi moderni e più efficaci nel contrasto al racket e all’usura in termini di prevenzione e di solidarietà».

Altra iniziativa, venerdì 30 agosto 2019, alle ore 17,30, a Palazzo Gulì, via Vittorio Emanuele 353, sede del No Mafia Memorial, si terrà l’incontro dal titolo: “Movimento antirackete qualità del consenso”. Nel corso dell’iniziativa Umberto Santino, presidente del Centro Impastato, dialogherà con Alice Grassi, Tano Grasso, presidente onorario della Federazione Antiracket Italiana (FAI) e Daniele Marannano, di Addiopizzo. L’incontro è stato organizzato dal Centro siciliano di documentazione “Giuseppe Impastato”e dal No Mafia Memorial.