Arresto cardiaco per Andrea Camilleri

Dalle primissime informazioni che trapelano, lo scrittore siciliano è stato rianimato appena arrivato in ospedale. Ora è in rianimazione in gravi condizioni

Andrea Camilleri questa mattina è stato ricoverato per arresto cardiaco al Santo Spirito di Roma. Dalle primissime informazioni che trapelano, lo scrittore siciliano è stato rianimato appena arrivato in ospedale. Camilleri, oltre a scrivere libri di grande successo di pubblico e critica è anche regista, drammaturgo e docente all’Accademia d’Arte drammatica Silvio D’Amico. L’anno scorso ha ridebuttato come attore a 70 anni di distanza dal suo primo esordio sulla scena, al Teatro Greco di Siracusa dove interpretò «Conversazioni con Tiresia», l’indovino cieco del grande mito greco, e dichiarò in una intervista al Corriere di «essere contento di non vedere più bene perché la platea immensa del Teatro Greco, con tutti quegli occhi che ti guardano mette davvero paura». Prima del malore, si stava preparando al debutto nei panni di Caino alle Terme di Caracalla previsto per il 15 luglio, nell’ambito della programmazione estiva del Teatro dell’Opera di Roma.

Fonte: Corriere.it