Csm, dopo quelle di Gianluigi Morlini arrivano le dimissioni di Paolo Criscuoli

Convocato per domani il plenum per la sostituzione dei due dimissionari. Silenzio da parte di Corrado Cartoni e Antonio Lepre, gli altri magistrati che si sono autosospesi

Non sembra volersi fermare lo tsumani che sta devastando la magistratura italiana. Due dei quattro magistrati del Csm che si erano autosospesi hanno presentato le dimissioni dalla sezione disciplinare. Dopo le dimissioni di Gianluigi Morlini arrivano quelle di Paolo Criscuoli. Entrambi erano componenti supplenti del consiglio. Per domani è convocato il plenum straordinario del Csm necessario per provvedere all’elezione di chi avrà l’onere e l’onore di sostituirli. Il “caso Csm” è partito dall’indagine aperta della Procura di Perugia su quattro membri del Csm, in particolare sull’ex presidente dell’Anm Luca Palamara e che vede indagato Luigi Spina, consigliere del Csm che si è dimesso.

(Ro.G.)