Contrattacco dei carabinieri a Trinitapoli, evitata una faida mafiosa

Puglia sottosopra. Scatta un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di otto pregiudicati per la detenzione e il porto di armi

Questa mattina, i carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, su mandato della Procura della Repubblica e della Dda di Bari, sono impegnati, oltre che in numerose perquisizioni, nell’esecuzione un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di otto pregiudicati per la detenzione e il porto di armi, aggravate dallo scopo di avvantaggiare la propria compagine mafiosa, e che stavano per essere utilizzate per l’eliminazione fisica di alcuni appartenenti al clan contrapposto. Si è trattato di una vasta operazione su Trani, Milano e Trinitapoli. Proprio a Trinitapoli è recentemente tornata ad infiammarsi una datata e sanguinosa faida tra le due cosche che si contendono il controllo del territorio e delle attività illecite della zona. I dettagli dell’operazione verranno forniti nel corso di una conferenza stampa, convocata questa mattina, presso la sede della Procura della Repubblica di Bari.