Dal 3 al 5 maggio a Fabriano “Giustizia è Libertà”

Tre giorni di confronti che vedranno la presenza di magistrati, giornalisti e addetti ai lavori

Si terrà a Fabriano, nei giorni 3,4 e 5 maggio prossimi, il convegno “Giustizia è Libertà” organizzato da MicroMega e dall’associazione giuridica fabrianese “Carlo Galli”: tre giorni di confronti che vedranno la presenza di noti magistrati, giornalisti e addetti ai lavori. Ad aprire i lavori sarà il ministro Alfonso Bonafede in dialogo col direttore Paolo Flores d’Arcais, un confronto a trecentosessanta gradi sul tema della giustizia dal titolo “Il potere dei senza potere”. Durante la prima giornata, oltre al dialogo Bonafede/Flores d’Arcais, ci sarà un incontro sulla mafia con Nino Di Matteo, Lirio Abbate, Sergio Sottani, Petra Reski diretto dalla giornalista Rossella Guadagnini. Il 4 maggio tre dibattiti caratterizzeranno la giornata. Si inizia, alle ore 16, con un incointro che sarà dedicato alla corruzione cui parteciperanno i magistrati Paolo Ielo e Gian Carlo Caselli e la cronista Liana Milella. Alle 18, invece, sarà il moneto di “Establishment ed impunità”: un confronto tra Marco Travaglio e il pm Henry Woodcock, moderato dal giornalista Giacomo Russo Spena. In serata, alle 21, un dibattito su cittadini e forze dell’ordine con Ilaria Cucchi, l’avvocato Fabio Anselmo e il magistrato Gaetano Paci, sotto la conduzione di Carlo Bonini.
Domenica, 5 maggio ore 17, la chiusura dell’iniziativa con un dialogo sulle “Ostruzioni di giustizia” tra il pm Luca Tescaroli, l’avvocato Caterina Malavenda e il giornalista Gianni Barbacetto.
In occasione del convegno sarà possibile acquistare l’almanacco di MicroMega dedicato alla giustizia, che uscirà proprio dal 3 maggio, in occasione dell’inaugiurazione del festival.