Peppino Impastato, il programma delle iniziative del 9 maggio 2019

Durante le “giornate del 9 Maggio” dedicate a Peppino Impastato, verrà dato grande spazio all’arte, alla musica, al teatro e alla fotografia. Tra gli ospiti Abbate, Borrometi, Ruotolo, Giulietti e Landini

Peppino legò il suo impegno politico ad un’idea di cambiamento e trasformazione culturale, ritenendo questa fondamentale per la creazione di una società libera ed alternativa a quella fondata sull’incultura mafiosa. Soprattutto nel periodo del Circolo Musica e Cultura si cominciò a sperimentare il linguaggio teatrale, un teatro di avanguardia che potesse essere veicolo per esprimere nuove idee. Tra le varie iniziative, nel ’76 fu ospitato a Cinisi anche lo spettacolo teatrale “Il pozzo dei pazzi” della “Compagnia del Sarto” di Franco Scaldati, con Gaspare Cucinella, attore e amico di Peppino. Oggi vogliamo continuare questo percorso culturale.

Durante le “giornate del 9 Maggio“, in occasione del quarantunesimo anniversario dell’uccisione per mano mafiosa di Peppino, saranno a Cinisi Lirio Abbate, Paolo Borrometi, Sandro Ruotolo, Beppe Giulietti, importanti giornalisti che hanno svolto e continuano a svolgere le loro attività di inchiesta con coraggio e senza mai fermarsi anche di fronte a minacce ed attentati subiti da parte della criminalità organizzata. Giornalisti che raccontano quello che accade nei territori infestati da cosa nostra, ‘ndrangheta e camorra, che svelano i legami tra mafie e politica e che si battono quotidianamente per la libertà di stampa e di informazione.
Il giorno 5 Maggio sarà presentato il libro di Paolo Borrometi “Un morto ogni tanto” in un incontro che avrà come tema il “Diritto all’informazione e libertà di stampa”. Per quest’occasione, insieme agli altri relatori interverranno anche Sandro Ruotolo e Beppe Giulietti. Il giorno 8 Maggio nella mattinata si terrà il Convegno “1979 – Manifestazione nazionale contro la mafia a Cinisi. Quarant’anni dopo” tra i vari relatori avremo anche Lirio Abbate.

Il programma (in via di definizione):

5 MAGGIO:
Ore 17.00 Apertura delle iniziative
Diritto all’informazione e libertà di stampa
Presentazione del libro “Un morto ogni tanto” di Paolo Borrometi. Saluto della Direttrice Biblioteca comunale di Cinisi Maria Antonietta Mangiapane. Saranno presenti: Paolo Borrometi, Umberto Santino (Centro Impastato), Sandro Ruotolo. Modera l’incontro Luisa Impastato. Presso il Salone Comunale di Cinisi.
Ore 21.30 Rappresentazione teatrale “Il visionario” di Antonio Fanelli (collaborazione ai testi di Valentina Pierro e Patrizia Zodiago). Presso il Salone Comunale di Cinisi.

6 MAGGIO:
Ore 16.30 Incontro “Mafia, ambiente e difesa dei territori”. Associazioni e movimenti. Presso il Salone Comunale di Cinisi.
Ore 21.30 Rappresentazione teatrale “Vedi che una volta uno così è morto” di Sergio Beercock, con la partecipazione degli attori del laboratorio organizzato da Casa Memoria Felicia e Pappino Impastato e Associazione culturale LAB90045.

7 MAGGIO:
Ore 16.00 Convegno: “Mutualismo conflittuale e femminismo: esperienze a confronto”. Interventi: La casa dello sciopero (Milano – Roma), Rimaflow (Trezzano sul Naviglio – MI), Vodka Kollontai, Sportello Fuori Mercato – infopoint Senza frontiere (Bari), Casa del mutuo soccorso “Fifiddu Robino” Partinico Solidale, Contadinazioni (Partinico, Campobello di Mazara), Brigate della solidarietà attiva. Presso il Salone Comunale di Cinisi.
Ore 21.30 Presentazione con proiezioni della mostra e del libro “Disegni dalla frontiera” di Francesco Piobbichi. Presso il Salone Comunale di Cinisi.

8 MAGGIO:
Ore 10.00 Convegno: “1979 – Manifestazione nazionale contro la mafia a Cinisi. Quarant’anni dopo”. Introduce e coordina Umberto Santino. Partecipano: Felicia Vitale Impastato, Associazione Peppino Impastato, Giovanni Russo Spena, Lirio Abbate. Presso il Salone Comunale di Cinisi.
Ore 16.30 Convegno: “Decreto sicurezza e immigrazione”. Intervengono: Mimmo Lucano, Tonino Perna, Alessandra Sciurba, Umberto Santino, Fulvio Vassallo Paleologo, Collettivo studentesco Palermo, Massimo Russo Tramontana. Modera l’incontro Pino Dicevi. Presso il Salone Comunale di Cinisi
Ore 21.30 Premio Musica e Cultura a Maurizio Capone e a Mimmo Lucano. Partecipano Luciano De Blasi e i Sui Generis (menzione Musica contro le mafie) e Chiara Effe.
Presentazione del libro “Change your step. 100 artisti. Le parole del cambiamento“. Con Gennaro De Rosa. Musica contro le mafie.
Premio Guido Orlando con Tano D’amico, Franco Seggio e Pino Manzella.
Premio letterario a cura di Mama Dunia Edizioni – Casa memoria. Palco sul corso di Cinisi.

9 MAGGIO:
Ore 10.00 Presidio al Casolare con interventi e musica.
Ore 12.00 le scuole incontrano le associazioni del territorio. Presso il Campo sportivo di Cinisi.
Ore 16.30 corteo ed interventi da Casa Memoria.
Interventi: Luisa Impastato (Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato), Centro Impastato, Associazione Peppino Impastato, Maurizio Landini Segretario Generale CGIL.
Ore 20.00 concerto. Palco sul corso di Cinisi.

Mostre:
Mostra fotografica: “Prima manifestazione nazionale contro la mafia. Cinisi 1979” di Paolo Chirco e Pino Manzella, presso il Salone Comunale di Cinisi.
Mostra: “Disegni dalla frontiera” di Francesco Piobbichi, presso il Salone Comunale).
Mostra “RI-SCATTI UMANI con foto selezionate tra i partecipanti del concorso Guido Orlando, presso bene confiscato ex Casa Badalamenti.
Mostra dedicata a Peppino Impastato, presso il No Mafia Memorial a Palermo.
Torneo di calcio dal 9 al 12 Maggio.

La prima rappresentazione teatrale di quest’anno sarà la sera del 5 Maggio alle 21.00 presso il Salone comunale di Cinisi con “Il Visionario”, regia di Antonio Fanelli, e testi Patrizia Zodiago, Valentina Pierro e Antonio Fanelli. Produzione “Mama Dunia”. Il Visionario è uno spettacolo di teatro civile e di denuncia. È la storia di un incontro che rivela al pubblico un aspetto intimo di Peppino. A Peppino e Felicia viene data l’opportunità di un incontro post mortem nel quale i due recuperano un rapporto madre-figlio che era stato brutalmente stroncato. Il discorso sulla bellezza ridona il significato reale, non la bellezza fine a se stessa, dei cieli azzurri, dei prati, ma una bellezza più intima, che è quella di essere gruppo e lottare per la realizzazione dei propri sogni.

Lo spettacolo, dopo l’anteprima del 7 Aprile presso il teatro della chiesa Sant’Egidio di Talsano (TA), sarà presentato in prima nazionale il 5 maggio 2019 a Cinisi, durante la giornata di apertura della settimana di commemorazione per il quarantunesimo anniversario dell’uccisione per mano mafiosa di Peppino Impastato.