Si presenta il nuovo fumetto di Emanuele Alotta: la graphic novell 40th Anniversary Ufo Robot Goldrake

Si presenterà in anteprima assoluta, il nuovo fumetto di Emanuele Alotta: la graphic novell 40th Anniversary Ufo Robot Goldrake, una storia nella storia, un racconto che potrebbe in fondo essere la narrazione di un bimbo, che rappresenta ciascuno di noi, alle prese, con una novità inaspettata, che stravolgerà la sua maniera di intendere la tv dei ragazzi e nella fattispecie, il proprio beniamino, compagno di quei lunghi pomeriggi, in alternativa ad un papà assente perché al lavoro e tornando stanco, avrà solo modo, di percepire in senso lato, cosa effettivamente, sta succedendo al suo figliolo…Come del resto a tante altre famiglie,di quel periodo nelle case degli italiani…Quello che succede e che viene dettagliatamente narrato nelle tavole pastello china di Emanuele Alotta,è in pratica lo storico spartiacque tra cosa era e che diventerà da quel momento, in modo indelebile, il fare tv per i bimbi dal 4 Aprile 1978 con l’annuncio alle ore 18:00 minuto più minuto meno, della presentatrice Rai “MariaGiovanna Elmi” col primo annuncio della prima puntata di”Atlas Ufo Robot Goldrake”,…Nasce” così la Goldrake generation” e con essa tutto cio’ che nel giro di poco tempo,verrà a consolidarsi nel costume degli italiani, un nuovo modo di intravedere gli anime sul piccolo schermo. Non più topolini o paperi, un po’ imbranati e un po’ “bacchettoni”, mero specchio di un’epoca ormai tramontata che era quella degli anni del proibizionismo o di contestazione al nazismo. Adesso siamo di fronte ad una nuova generazione di fumetti e con essi gli anime che ne verranno a scaturire, vale a dire, derivanti dall’era post atomica, con tutta la frustrazione di un paese umiliato come il Giappone, che vuole a tutti costi riemergere, con ogni mezzo, riemulando i vecchi cartoni animati, pezzi da novanta made in U.S.A. Fino ad all’ora, colosso incontrastato, nel realizzare tale genere, fumetti di ogni genere e che adesso direttamente dal sol levante, spuntano robottoni con colori psichedelici, incarnando le mode interpretative delle illustrazioni di quel periodo alla pop art e con colori accesi. Altro mero richiamo ad un’altra tendenza che era il genere spaziale, sotto l’influenza del periodo della conquista dello spazio e dello sbarco sulla luna. Ma nel fumetto si racconta anche il paradossale momento buio o meglio oseremo dire “agrodolce” che l’Europa e nella fattispecie in Italia, si vivrà in quei anni, a cavallo tra la guerra fredda e gli anni di piombo,culminando poi col boom economico, incarnato in tutta la sua concupiscenza nell’impero berlusconiano. Coi neonati canali commerciali, che proprio grazie ai nuovi arrivi dei anime giapponesi, dopo averne tracciato il solco i vari Goldrake e Mazinga, da mamma Rai, faranno la loro fortuna di tutti questi canali, che come funghi, compreso quelli regionali, cominceranno a trasmettere anime “a catena di montaggio”. Ma non vogliamo svelarvi altro…tutto questo e molto più, vi aspetterà nella nuova Graphic novel, presentata in anteprima assoluta, presso fumetteria Comix Green, in via Generale Dalla Chiesa n°48 alle ore 17:30 fino alle ore 19:30 di giorno 21 dicembre prossimo. Presenterà il relatore presidente dell’Associazione Culturale Palermo Fumetto “Fabio Capizzi”. Firmacopie dell’autore e gran finale, ci sarà un sorteggio per gli accorsi, dove verrà omaggiato un esclusivo volume formato A/3 cartonato rilegato in pelle con decorazioni dorate. Quindi, panettonata e brindata per salutare il S.Natale ormai alle porte. Non mancate il divertimento è assicurato…

Emanuele Alotta