Con la proiezione del docufilm “L’ultimo sorriso”, l’I.C. Boccadifalco – Tomasi di Lampedusa termina la rassegna didattica legata al mese della legalità

Venerdì 25 maggio, a due giorni dalla strage di Capaci, l’I.C. Boccadilfalco – Tomasi di Lampedusa ha chiuso la rassegna di attività didattiche legate al mese della legalità con la proiezione del docufilm L’ultimo sorriso.

I ragazzi delle medie e parte dei bimbi della primaria dell’istituto palermitano hanno riempito la sala del Teatro Savio, per assistere alla proiezione del film vincitore del premio Musa d’argento 2017, che traccia un ritratto inedito di Padre Pino Puglisi, il sacerdote palermitano ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993.

Quest’anno sarà quindi il venticinquesimo anniversario di un’ennesima barbarie posta in essere dalla malavita organizzata, che ha avuto come vittima, questa volta, un prete.

Presenti in sala la regista Linda Ferrante, autrice del film prodotto dalla Cosmo Cinematografica, l’ideatore commissario Sergio Quartana e il comandante della Polizia Municipale Gabriele Marchese.

A me, Carlo Guidotti, è stato dato l’onore di moderare l’introduzione iniziale e il dibattito finale che ha visto molti dei bimbi presenti interagire con i relatori, ponendo domande e curiosità.

In particolare, Linda Ferrante e Sergio Quartana hanno raccontato alcuni dettagli relativi alla produzione, arricchiti anche dalla testimonianza di Fabio Quartana, attore che ha recitato fra i protagonisti nel film.

Nel suo intervento, il comandante Marchese ha ringraziato la produzione, per aver saputo delineare un’immagine così umana e profonda di Puglisi, la direzione didattica e il preside Fabio Mauthe Degerfield, per l’attenzione prestata alle tematiche della legalità, del rispetto delle regole e della condivisione di valori.

In rappresentanza dell’istituzione scolastica le insegnanti Carmen Zito e Claudia Castronovo.

Tra i tanti applausi e la commozione dei presenti termina così il docu film L’ultimo sorriso, chiudendo il ciclo di preziosi incontri e testimonianze pianificato, ed egregiamente condotto fino alla fine, per far conoscere, ai più piccoli, aspetti della nostra storia contemporanea che ci devono far riflettere affinché i bambini di oggi possano essere grandi uomini di domani.

E il successo di questa grande esperienza, frutto di un anno di paziente ed appassionato impegno di tutto il corpo docente dell’I.C. Boccadifalco – Tomasi di Lampedusa, si è concretizzato proprio nelle ultime due settimane di maggio, con un susseguirsi di avvenimenti quali esibizioni musicali, reading poetici, creazione dei lenzuoli della legalità, saggi e soprattutto gli incontri con gli agenti Giuseppe Sammarco, Raniero Recupero, Antonello Marini, Ninni Giacchina e Benedetto Polizzi, con il magistrato dott. Paolo Guido, con la sig.ra Giovanna Accetta, mamma del piccolo Claudio Domino, e con l’ing. Montalbano, figlio di Giuseppe Montalbano, vittima della mafia, per concludere quindi, con la proiezione del film sul Beato Puglisi e il messaggio di gratitudine e di collaborazione del comandante Marchese, che ha parlato ad un attentissimo e particolarmente composto pubblico di tantissimi bambini.

Un segno tangibile e incontestabile del lavoro svolto dal preside e dai docenti tutti, in sinergia con le famiglie, le istituzioni e soprattutto, con i più piccoli, affinché si possa tenere sempre in vita la memoria della nostra storia più recente, ricordando Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Walter Eddie Cosina, Agostino Catalano, Claudio Traina e Vincenzo Li Muli.

Qui i miei articoli su tutta la rassegna:

Incontro con Giuseppe Sammarco, Antonello Marini e Raniero Recupero, clicca qui.

Al via il mese della legalità, clicca qui.

I lenzuoli della legalità, clicca qui.

Il lenzuolo della legalità creato per il Teatro Massimo, clicca qui.

Il corteo per Giovanni Falcone, clicca qui.

Incontro con Giovanna Accetta,  .

Incontro con il procuratore aggiunto dott. Paolo Greco, clicca qui.

Incontro con Ninni Giacchina, benedetto Polizzi e Carlo Guidotti, clicca qui.

Carlo Guidotti per Referencepost (Articolo e foto)

L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Da sin. Claudia Castronovo, Gabriele Marchese, Linda Ferrante, Carmen Zito, Carlo Guidotti, Sergio Quartana e Fabio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Da sin. Claudia Castronovo, Gabriele Marchese, Linda Ferrante, Carmen Zito, Carlo Guidotti, Sergio Quartana e Fabio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Da sin. Claudia Castronovo, Gabriele Marchese, Linda Ferrante, Carmen Zito, Carlo Guidotti, Sergio Quartana e Fabio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Da sin. Claudia Castronovo, Gabriele Marchese, Linda Ferrante, Carmen Zito, Carlo Guidotti, Sergio Quartana e Fabio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Carlo Guidotti, Fabio Quartana e Sergio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Linda Ferrante, Carlo Guidotti, Fabio Quartana e Sergio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Linda Ferrante, Carlo Guidotti e Fabio Quartana
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Gabriele Marchese e Carlo Guidotti
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Gabriele Marchese e Carlo Guidotti
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Carlo Guidotti
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Al centro Gabriele Marchese
L'I.C. Boccadifalco - Tomasi di Lampedusa assiste alla proiezione del docufilm L'ultimo sorriso
Da sin. Claudia Castronovo, Gabriele Marchese, Linda Ferrante, Carmen Zito, Carlo Guidotti, Sergio Quartana e Fabio Quartana