I “Lenzuoli della Legalità” colorano Palermo. I simboli dell’antimafia dell’ I.C. Boccadifalco – Tomasi di Lampedusa, già esposti al Comando di Polizia Municipale, richiesti anche da Palazzo delle Aquile, Teatro Massimo e Politeama

“Cento passi più il tuo”: è questo uno dei messaggi scritti su uno dei ormai famosi “Lenzuoli della Legalità”, la cui realizzazione, a cura dell’I.C. Boccadifalco – Tomasi Di Lampedusa, è inserita nella ricca programmazione di eventi per il mese di maggio.

Volti di vittime della mafia, liste di nomi e frasi celebri, ma soprattutto tanta speranza e colore.

I bimbi, i genitori e le insegnanti dell’Istituto comprensivo del capoluogo siciliano, stanno producendo un grande segnale di crescita e di apertura verso la condivisione sempre più piena, estesa e compiuta di cosa significhi legalità, giustizia e libertà.

I teli bianchi dipinti con le rappresentazioni di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Padre Pino Puglisi, Peppino Impastato, stanno sempre più crescendo di numero, divenendo ormai parte integrante di numerosi balconi del quartiere Passo Di Rigano, compreso la sede municipale e, primo fra tutti, il Comando della Polizia Municipale che, sin da subito, ha sposato l’idea proposta, facendosi portavoce del prezioso messaggio in essa contenuto.

Dopo l’insostituibile e costante supporto del Comandante Gabriele Marchese, è arrivata l’inaspettata ma quanto mai gradita richiesta dei “Lenzuoli della legalità” anche dal Palazzo delle Aquile, sede istituzionale del Comune di Palermo, dal Teatro Massimo e dal Politeama, creando una rete ancor più estesa e forte che abbraccia così tutta la città coinvolgendo i cittadini, la scuola, la cultura e l’amministrazione.

Per Referencepost, in anteprima, l’immagine del “Lenzuolo” che si pregerà di divenire parte integrante del Teatro Massimo. La raffigurazione, ancora in progress, ha come protagonisti i giudici Falcone e Borsellino a fianco di un pentagramma le cui note sono proprio i bimbi, custodi di speranze per il nostro futuro: “Noi bambini siamo le note della nostra musica”: è questo il messaggio che emerge con forza da questa grande tela.

I “Lenzuoli della legalità” sono frutto della paziente ed appassionata collaborazione di sinergie diverse che soltanto coese e votate verso un obiettivo comune dà forza e senso al messaggio espresso: sono questi dei frutti che crescono lentamente ma rigogliosamente prodotti dal prezioso e sapiente lavoro del corpo docente e dal preside Fabio Mauthe Degerfield.

Questa creazione entrerà nel gruppo di immagini, mongolfiere della legalità e fiori della memoria già presenti negli altri “Lenzuoli” che, ancora per qualche giorno, sventoleranno per Palermo, dove, andando anche oltre le giornate di commemorazione, si cerca di costruire sempre più giustizia per un futuro migliore.

Carlo Guidotti per Referencepost (Articolo e Foto)

I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità
I Lenzuoli della legalità