I bambini sul pentagramma della vita, ecco il “Lenzuolo della Legalità” che sarà ospitato dal Teatro Massimo di Palermo

“Noi bambini siamo le note della vostra musica”: è questa la frase concepita da Claudia Castronovo, insegnante della scuola primaria Plesso Loi, afferente all’ I.C. Boccadifalco – Tomasi Di Lampedusa, che campeggia al centro dei due grandi volti di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino, ritratti a tempera sul “Lenzuolo della Legalità” dedicato al Teatro Massimo di Palermo.

Il grande telo è stato consegnato oggi ai referenti del Teatro, proprio mentre sul palcoscenico echeggiavano le immortali note di Mozart, la cui opera “Le nozze di Figaro”, andava in scena, con la superba direzione d’orchestra del Maestro Gabriele Ferro, incantando il numerosissimo pubblico presente in sala.

Il “Lenzuolo” è stato realizzato dal corpo docente e dalla preziosa e infaticabile collaborazione di alcune mamme che, dedicandosi con passione e determinazione, hanno portato a termine il piccolo capolavoro artistico, così carico di simboli e pregno di significato.

Osservando le immagini e l’amore con il quale sono state create non possiamo che sognare una vita dove regni l’armonia e la melodia generata da quelle dolcissime note che altro non sono che proprio i bimbi che, con la loro tenerezza e la loro delicatezza, sono già i pilastri dell’avvenire della nostra vita che si svolge tra le pieghe della storia.

Al centro, in basso, un’arpa dorata, delicato ma robusto strumento musicale, fonte aggraziata proprio di quella melodia tanto ricercata e che ne diviene elemento insostituibile.

Nel mio articolo (cliccando qui) la gallery completa dei Lenzuoli della Legalità.

Carlo Guidotti per Referencepost