Libera Sicilia e Libera Catania vicini a Meridionews dopo le minacce ricevute. Per non perdere la forza e il coraggio di dare un segnale di cambiamento

Libera Sicilia insieme al coordinamento di Libera Catania esprimono tutta la vicinanza e solidarietà al quotidiano “Meridionews” e a tutti i suoi giornalisti, oggetto di pesanti minacce in seguito alla bellissima inchiesta dedicata al racconto del mondo della neomelodica catanese. Una realtà molto diffusa all’interno di una parte significativa del contesto cittadino che, come efficacemente descritto dalla giornalista Luisa Santangelo, autrice dell’articolo-inchiesta, rappresenta un esempio emblematico di intrecci tra espressioni musicali, consenso popolare e criminalità organizzata.
«Fatti, gravissimi, come quelli subiti a Catania da coraggiosi e giovani giornalisti – affermano dai coordinamenti di Libera Sicilia e Libera Catania – , devono indurre i cittadini del nostro Paese a tenere alta l’attenzione, la sensibilità e la vicinanza a quanti quotidianamente profondono sforzi inimmaginabili per dare un segno di speranza e di cambiamento».