Con il Macbeth di Emma Dante si apre la stagione operistica del Teatro Massimo di Palermo

Grande successo per Macbeth, opera lirica musicata da Giuseppe Verdi e presentata al Teatro Massimo di Palermo con la regia di Emma Dante; tra le diffidenze iniziali di alcuni e le certezze di un sicuro successo di altri, si è alzato il sipario sulla nuova stagione del Massimo con Macbeth, presentato la sera della prima avvenuta il 21 gennaio e in programma fino al 29 gennaio 2017.

Tantissimo pubblico ha riempito la sala e i palchi del teatro in ogni data del cartellone, immergendosi nel cupo e movimentato ambiente medievale pensato da Verdi nella sua composita partitura e mirabilmente espresso dalla Dante nella sua realizzazione scenica.

Molti sono i simboli e le immagini mediante i quali la regista esprime i contenuti della tragedia di Shakespeare, sanguinaria e concitata storia di come Lady Macbeth spinse il marito ad uccidere il sovrano di Scozia Duncano, al fine di usurparne così il trono fino alla sua stessa morte, ucciso da Macduff.

Sin dalla prima scena appare chiara quale sarà la forza espressiva impressa dalla Dante: un chiassoso rito orgiastico si consuma dinanzi agli occhi degli spettatori fra i satiri e le streghe che, incinte, verranno costantemente ingravidate da essi.

Ecco che lentamente incalza con passo lento ma fiero uno scheletrico cavallo sul quale monta in sella Macbeth, ricostruendo un’iconografia che riporta alla mente l’immagine del celebre grande dipinto “Trionfo della morte”.

Sangue e acciaio saranno presenti lungo tutti gli atti dell’opera, dove la violenza, le nudità e le debolezze umane saranno irrimediabilmente tinte di un preponderante colore rosso.

E rosso sarà anche il lungo e grottesco mantello come rosse saranno le luci che claustrofobicamente illumineranno le scene nelle quali Macbeth impugnerà il fatale pugnale.

Il personaggio di Macbeth, durante la sua tentata ascesa al potere fino al tragico epilogo, appare sanguinario ed efferato quanto debole e succube della forte personalità della moglie, capace di plasmare la sua forza volitiva fino alle estreme conseguenze.

La tetra foresta di Birnam apparirà quindi popolata da visioni immaginifiche che sfidano l’occhio che le ammira, quali le piantagioni di fichidindia, il già citato lungo tappeto-mantello, l’altissimo trono che diviene metallica gabbia, spade, pugnali, busti scheletrici e lunghe lame che formano grandi e freddi cancelli provenienti dall’alto fino ad illuminarsi di croci che diventano luminarie a eterno sigillo di una morte combattuta ma inevitabile, a cui il Coro, che salirà sul palco attraversando tutta la platea, darà il commiato.

Caldi e fragorosi i tanti applausi rivolti a tutti gli attori che si sono avvicendati in questa ricca e sorprendente opera che ha visto come protagonisti della prima Anna Pirozzi, che ha interpretato Lady Macbeth nonostante sia al sesto mese di gravidanza, Giuseppe Altomare, Macbeth in sostituzione del baritono Luca Salsi, Marko Mimica, Banco, Vincenzo Costanzo, Macduff, Manuel Pierattelli, Malcom, Federica Alfano, Dama di Lady Macbeth e Francesco Cusumano, Duncano; gli interpreti sono stati affiancati dalla Compagnia di Emma Dante e dagli allievi della Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo di Palermo. L’allestimento scenico di Emma Dante è in coproduzione con il Teatro Regio di Torino e con lo Sferisterio di Macerata.

La vigorosa partitura verdiana, su libretto di Francesco Maria Piave, è stata eseguita dall’orchestra del Teatro Massimo di Palermo diretta da un eccezionale Gabriele Ferro che ha saputo esprimere forza ed energia alle singole arie in maniera impeccabile. Le scene sono di Carmine Maringola, il Coro e il Corpo di ballo del Teatro Massimo, il Maestro del Coro è Piero Monti.

Nel mese di agosto è prevista anche la partecipazione di questo spettacolo al Festival di Edimburgo; un grande allestimento per una grande opera, ricca di toni forti e accesi che sicuramente lasciano il segno, caratteristica questa a cui la grande regista palermitana ha ormai abituato il suo pubblico.

 

Per ReferencePOST

Carlo Guidotti (articolo e foto)

Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
Un momento dello spettacolo (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
Un momento dello spettacolo (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
Un momento dello spettacolo (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
Un momento dello spettacolo (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
Un momento dello spettacolo (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
I saluti finali: al centro Gabriele Ferro (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
I saluti finali: al centro Gabriele Ferro (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
I saluti finali (foto di Carlo Guidotti)
Macbeth di Emma Dante al Teatro Massimo di Palermo
La locandina dell'evento (foto di Carlo Guidotti)